L’arte incontra il food a Bologna

Home/Articoli/News ed Eventi/L’arte incontra il food a Bologna

Il luogo già merita una sosta: un’ex officina anni ’50 in via del Giglio a Bologna trasformata in una scuola di alta cucina, seicento metri quadrati in due aree e una deliziosa corte nel mezzo. Dal 2 al 5 febbraio, durante Art Week Bologna, ospita “Handmade | L’arte incontra il food”, un evento artistico a più mani curato da Valerio Dehò, da un’idea di Simona e Stefania Guerra, inserito nel circuito SetUp+ Contemporary Art Fair. Otto in Cucina apre le porte a due artisti, che arricchiscono gli spazi con opere originali: Mirella Ferrari con le sue installazioni, vere e proprie incursioni nel tessuto e in altri materiali e le opere di carta in paper pulp e paper cut e Marco Dalbosco con i suoi libri d’artista, le opere di carta, i video, le performance e le installazioni presentate in tutta Europa.
In sinergia con la mostra ci sono suoni, profumi e sapori ispirati da vera passione e ricerca d’innovazione, come i “Flavoured Sounds”, la scenografia sonora ideata da Paola Samoggia, che si può ascoltare nella corte esterna, gli “assaggi artistici” salati e dolci preparati dagli chef di Otto in Cucina e i vini bio di Duca Carlo Guarini, espressione di storia millenaria, vitigni autoctoni del Salento e altissima qualità. Vi aspettiamo all’inaugurazione il 2 febbraio dalle ore 18.30 per brindare con lo spumante Piccolebolle, Taersìa, da Negroamaro vinificato in bianco e i rossi Natìvo e Malìa. www.ottoincucina.it

1 febbraio 2018|News ed Eventi|